Cosa resta di Calciopoli - AntonioCorsa.it

Cosa resta di Calciopoli

Non entrerò nel merito delle singole accuse, avendolo già fatto millemila volte. Vorrei solo fare un sunto, un “cosa resta” dopo i primi due gradi.

Iniziamo con un po’ di numeri per ricordare da dove si era partiti e a cosa si è arrivati dopo l’Appello. Dei 20 associati inizialmente individuati dall’accusa, ne sono rimasti 7, più Bergamo (che deve però rifare il processo, annullatogli) e Racalbuto (per il quale è intervenuta la prescrizione, ma lo contiamo ugualmente, non facciamo sconti a nessuno). Di questi 20, 9 erano gli arbitri e i guardalinee al servizio dell’associazione a delinquere: ne sono rimasti 3 più Racalbuto (prescritto). Delle 30 frodi sportive compiute secondo l’accusa, messa da parte la prescrizione (consideriamo i prescritti condannati), solo in 8 di 30 è stata riconosciuta la responsabilità di un arbitro o di un guardalinee (e 3 di queste 8 partite non riguardavano la Juventus, neanche indirettamente). Nelle altre, la frode o è completamente caduta (tutti assolti), o è avvenuta senza la complicità della terna arbitrale (se la sono suonata e cantata da soli i cupolari, a volte per aiutare la Juve, a volte per aiutare il Milan, a volte la Fiorentina, la Reggina, la Lazio o il Messina). In queste 30 frodi, la parola “Assolto” (senza prescrizione, con formula piena) di fianco ai vari imputati appare ben 62 volte. Significa che l’inchiesta ha prodotto 62 accuse per frodi sportive certamente sbagliate nel merito a fronte di 47 accuse che finora ancora reggono. Di queste 47, 36 risultano al momento prescritte e 9 riguardano Bergamo (condannato in primo grado, ma con processo da rifare). Sono molto di più gli assolti nel merito dei condannati, quindi. Se poi togliamo le prescrizioni e mettiamo da parte Bergamo, in attesa del suo nuovo processo, restiamo con i soli Bertini, Dattilo e De Santis condannati senza prescrizione (avevano tutti e tre rinunciato ad usufruirne convinti della propria innocenza). Ultimo dato: nell’Appello dell’abbreviato (filone Giraudo), sono stati tutti assolti (senza prescrizione, nel merito) tranne Giraudo; in quello di Moggi, prescrizioni e annullamento di Bergamo a parte, sono stati tutti condannati tranne che Foti e De Santis per il Capo L.

Facendo un sunto, quindi, alla fine del secondo giro di boa, ciò che resta dell’associazione sono: Moggi, Giraudo, Mazzini e Pairetto assieme agli arbitri De Santis, Dattilo e Bertini. Più Bergamo (di cui abbiamo detto) e Racalbuto (sul quale però è intervenuta la prescrizione).

Cosa avrebbero combinato? Per quanto riguarda gli arbitri, De Santis, cupolaro, avrebbe prodotto in una stagione solamente le ammonizioni di Petruzzi, Nastase e Gamberini (oltre ad aver salvato la Fiorentina, ma ci importa poco); Dattilo sarebbe riuscito solamente ad espellere giustamente Jankulovski contro il Brescia (tra l’altro su segnalazione dell’assistente) senza favorire in alcun modo la Juventus e Bertini, infine, avrebbe prodotto uno scialbo 0-0 in casa contro il Milan come testimonia una telefonata con la segretaria di Biscardi. Mettiamoci pure Racalbuto, prescritto: avrebbe prodotto un 1-1 col Cagliari e una vittoria contro la Roma (grazie agli errori dell’assistente, pagati tra l’altro con 9 turni di stop, tra le lacrime e le recriminazioni).

Per Siena-Juventus, Juventus-Chievo e Lecce-Juventus, invece, non si ha avuto il coraggio di sostenere che lo squadrone di Capello necessitasse di aiuti arbitrali (almeno quello, di grazia: sarebbe stato troppo).

E per quanto riguarda i dirigenti bianconeri?

Resta che Giraudo avrebbe in qualche modo contribuito ad alterare la grigliata di Juventus-Udinese. Partita per la quale Rodomonti, Gemignani e Foschetti sono risultati assolti. E basta. Solo la grigliata, nella quale è stato regolarmente estratto dal sorteggio comunque un nome non suggerito da Moggi ma voluto da Bergamo.

E resta che Moggi – annullando le prescrizioni (riforziamo la mano) – avrebbe complottato con Bergamo e Pairetto per alterare il risultato di Juventus-Lazio senza però la collaborazione dell’arbitro Dondarini (assolto) e dell’assistente Baglioni (assolto); avrebbe chiesto e ottenuto da De Santis, con la collaborazione di Bergamo e Pairetto, di ammonire i temibili Petruzzi, Nastase e Gamberini del Bologna per non vederseli contro la domenica successiva; avrebbe chiamato Bertini per favorire la Juventus contro il Milan ottenendone però solo uno 0-0 casalingo; avrebbe complottato con Racalbuto per favorire la Juventus contro il Cagliari, ottenendone però anche qui solo un pareggio; avrebbe alterato la griglia arbitrale pre Juventus-Udinese (vedi prima); avrebbe complottato con Racalbuto per far vincere la Juventus contro la Roma (e a sto giro ci sarebbe pure riuscito) e – ma qui non c’entra nulla la Juventus – avrebbe favorito la Fiorentina nello scontro diretto contro il Chievo (senza che l’arbitro Dondarini, assolto, lo sapesse).

Poi tutti gli altri prescritti.

Resta la condanna di Foti (prescritta in appello) che, zitto zitto, avrebbe fatto favorire la sua Reggina contro il Brescia e contro la Sampdoria. Dettagli: la Sampdoria vinse 3-2. E nessun arbitro è stato condannato per queste partite, probabilmente auto-alteratesi (è bastata la forza del pensiero di Bergamo).

Resta quella di Lotito (prescritto), che avrebbe complottato per far vincere la Lazio contro il Chievo e contro il Parma, con doppietta di vittorie. Rocchi e Messina assolti, sì, ma come abbiamo visto sono dettagli.

Resta che il Milan, in teoria la grande vittima del sistema Moggi che vinse irregolarmente, si vide sì bloccare sullo 0-0 da Bertini (evidentemente incapace di regalare un rigore, una punizione dal limite, un qualcosa per far vincere la Juve), ma anche designare irregolarmente Puglisi con forzatura del dirigente Meani (che per questo venne condannato anche per violazione art. 6, illecito, nel processo sportivo) per far vincere i rossoneri contro il Chievo. Un pareggio contro la Juventus a Torino e una vittoria importantissima in casa, tutto sommato è andata di lusso, no? Arbitri assolti anche qui? No, veramente no. Puglisi condannato (e prescritto). Ma so’ dettagli pure questi, erano una vittima, no?

(A proposito di dettagli: tutti gli arbitri accusati di aver favorito la Juventus hanno rinunciato alla prescrizione tranne il citato Racalbuto, sia nell’abbreviato che nell’ordinario; l’unico accusato di aver favorito il Milan no. Dettagli anche questi).

Resta infine la Fiorentina. Che si sarebbe salvata irregolarmente con i due Della Valle e Mencucci ritenuti colpevoli di numero 2 frodi sportive. Gli arbitri? Assolto Dondarini per la gara vinta contro il Chievo e condannato De Santis per il pareggio tra Lecce e Parma, decisivo per la salvezza dei Viola. Con Moggi assolto ed estraneo, però. Quindi con decisione autonoma di Bergamo e Mazzini che, evidentemente, nella Cupola ci entravano e uscivano a piacimento, come d’altra parte lo stesso De Santis.

Questo è, se vi pare. Le conclusioni traetele voi. C’è chi, dinanzi alla seguente lista, ci troverà un calcio malato, chi una Juventus ladra, chi altre squadre vittime, chi una farsa totale, chi un flop dell’accusa, chi un trionfo. Inutile provare a far cambiare idea a chi la pensa già in un determinato modo, non funzionerebbe. Meglio uno schematico elenco, neutro, capo per capo. Datene la lettura che preferite.

CAPO A: Associazione a delinquere
MOGGI: Colpevole
GIRAUDO: Colpevole
MAZZINI: Colpevole
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
PAIRETTO: Colpevole
LANESE: Assolto
DE SANTIS: Colpevole
FAZI: Assolta
MAZZEI: Assolto
GHIRELLI: Assolto
BAGLIONI: Assolto
SCARDINA: Assolto
FABIANI: Condannato in appello, condanna annullata per prescrizione
RACALBUTO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello
CASSARA’: Assolto
DATTILO: Colpevole
BERTINI: Colpevole
GABRIELE: Assolto
PIERI: Assolto
AMBROSINO: Assolto

CAPO B: Partita Udinese-Brescia 1-2
Tesi: ammonizioni dolose di Pinzi, Muntari e Di Michele ed espulsione dolosa di Jankulovski che avrebbero danneggiato l’Udinese (e favorito la Juventus prossima avversaria).
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello
GIRAUDO: Assolto
DATTILO: Colpevole

CAPO C: Partita Siena-Juventus 0-3
Tesi: Favorire la Juventus.
FABIANI: Assolto
MOGGI: Assolto
BERTINI: Assolto

CAPO D: Parita Juventus-Chievo 3-0
Tesi: Favorire la Juventus.
MOGGI: Assolto
FABIANI: Assolto
PIERI: Assolto

CAPO E – Partita Lecce-Juventus 0-1
Tesi: Favorire la Juventus.
MOGGI: Assolto
GIRAUDO: Assolto
BERGAMO: Assolto
PAIRETTO: Assolto
DE SANTIS: Assolto
CENNICOLA: Assolto

CAPO F: Partita Juventus-Lazio 2-1
Tesi: Favorire la Juventus.
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
GIRAUDO: Assolto
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
PAIRETTO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello
DONDARINI: Assolto
BAGLIONI: Assolto

CAPO G: Partita Fiorentina-Bologna 1-0
Tesi: Ammonizioni dolose di Petruzzi, Nastase e Gamberini per favorire la Juventus, successiva avversaria del Bologna.
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
DE SANTIS: Colpevole
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
PAIRETTO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello

CAPO H: Partita Reggina-Brescia 1-3
Tesi: Favorire la Reggina.
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
FOTI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello

CAPO I: Partita Bologna-Juventus 0-1
Tesi: Favorire la Juventus.
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
BERGAMO: Assolto
PAIRETTO: Assolto
DE SANTIS: Colpevole, assorbito in Capo G.
PIERI: Assolto

CAPO L: Partita Reggina-Cagliari 3-2
Tesi: Favorire la Reggina.
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
DE SANTIS: Assolto
FOTI: Assolto

CAPO M: Partita Juventus-Milan 0-0
Tesi: Favorire la Juventus.
FABIANI: Assolto
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
BERTINI: Colpevole

CAPO N: Partita Roma-Parma 5-1
Tesi: Espulsione dolosa di Pisanu e Contini, prossimi avversari della Juventus.
MOGGI: Assolto
RACALBUTO: Assolto

CAPO O: Partita Cagliari-Juventus 1-1
Tesi: Favorire la Juventus.
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
RACALBUTO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.

CAPO P: Partita Messina-Parma 1-0
Tesi: Favorire il Messina.
FABIANI: Assolto
MOGGI: Assolto
BERTINI: Assolto

CAPO Q: Partita Juventus-Udinese 2-1
Tesi: Alterazione della griglia tramite pressioni di Moggi a Bergamo e Juventus favorita dalla terna arbitrale.
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare.
PAIRETTO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
GIRAUDO: Condannato
RODOMONTI: Assolto
GEMIGNANI: Assolto
FOSCHETTI: Assolto

CAPO R: Partita Siena-Messina 2-2
Tesi: Favorire il Messina.
FABIANI: Assolto
MOGGI: Assolto
BERTINI: Assolto

CAPO S: Parita Sampdoria-Reggina 3-2
Tesi: Favorire la Reggina.
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
FOTI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello

CAPO T: Partita Palermo-Lecce 3-2
Tesi: Ammonizioni dolose di Pinardi e Rullo, prossimi avversari del Messina.
MOGGI: Assoluto
DE SANTIS: Assolto

CAPO U: Partita Chievo-Lazio 0-1
Tesi: Alterazione delle griglie arbitrali per favorire la Lazio.
CARRARO: Prosciolto in udienza preliminare
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
PAIRETTO: Assolto
MAZZINI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
LOTITO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
ROCCHI: Assolto

CAPO V: Parita Lazio-Parma 2-0
Tesi: Alterazione delle griglie arbitrali per favorire la Lazio.
CARRARO: Prosciolto in udienza preliminare
BERGAMO: Assolto
PAIRETTO: Assolto
MAZZINI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
LOTITO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
MESSINA: Assolto

CAPO Z: Partita Roma-Juventus 1-2
Tesi: Favorire la Juventus.
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
GIRAUDO: Assolto
RACALBUTO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.

CAPO A1: Partita Reggina-Messina 0-2
Tesi: Favorire il Messina.
FABIANI: Assolto
AMBROSINO: Assolto

CAPO A2: Partita Inter-Fiorentina 3-2
Tesi: Ammonizioni dolose di Vialli e Obodo, succesivi avversari della Juventus.
BERTINI: Assolto

CAPO A3: Partita Siena-Milan 2-1
Tesi: Sfavorire il Milan.
BERGAMO: Assolto
PAIRETTO: Assolto
MAZZEI: Assolto
MAZZINI: Assolto
GIRAUDO: Assolto
BAGLIONI: Assolto

CAPO A4: Partita Milan-Chievo 1-0
Tesi: Favorire il Milan.
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare.
MEANI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
MAZZEI: Assolto
PUGLISI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.

CAPO A5: Partita Chievo-Fiorentina 1-2
Tesi: Favorire la Fiorentina.
DELLA VALLE DIEGO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
DELLA VALLE ANDREA: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
MENCUCCI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare.
MAZZINI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
MOGGI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
DONDARINI: Assolto

CAPO A6: Partita Livorno-Siena 3-6
Tesi: Ingiusta espulsione di Galante per sfavorire il Livorno e vendicarsi di precedenti dichiarazioni del presidente Spinelli sulla “combriccola romana”.
DE SANTIS: Assolto

CAPO A7: Partita Arezzo-Salernitana 1-0
Tesi: Favorire l’Arezzo.
MAZZEI: Assolto.
TITOMANLIO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.

CAPO A8: Partita Palermo-Reggina 1-1
Tesi: Favorire la Reggina.
BERGAMO: Assolto.
FOTI: Assolto
PIERI: Assolto

CAPO A9: Partita Lazio-Fiorentina 1-1
Tesi: Della Valle avrebbe proposto a Lotito di accordarsi sul risultato della partita, accordo rifiutato da Lotito.
DELLA VALLE DIEGO: Assolto

CAPO A10: Partita Lecce-Parma 3-3
Tesi: Predeterminazione del risultato di parità, favorevole a salvare la Fiorentina.
DELLA VALLE DIEGO: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
DELLA VALLE ANDREA: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
MENCUCCI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello.
BERGAMO: Condannato in primo grado, processo da rifare
MAZZINI: Condannato in primo grado, condanna annullata per prescrizione in appello
MOGGI: Assolto
DE SANTIS: Colpevole
GRISELLI: Assolto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.